NATURAL SUPPLEMENTS FOR THE WELL-BEING OF YOUR BODY
+39 0573 4477500 | info@alerevitam.it
Free shipping over €50

Melilotus Officinalis

Melilotus Officinalis

Il meliloto (Melilotus Officinalis) è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Fabacee conosciuta per i suoi benefici in caso di ritenzione idrica, cellulite e insufficienza venosa.

Tempo di lettura: 10 minuti

Indice

  1. Descrizione
  2. Proprietà terapeutiche
  3. Meccanismo di azione
  4. Come si presenta
  5. Posologia
  6. Effetti collaterali

1.DESCRIZIONE

Il Meliloto  è diffuso in tutta Europa in particolare nei luoghi incolti semiassolati; presenta un fusto eretto, sottile, coperto da foglie alterne, trifogliate e dall’aspetto lanceolato. I frutti sono costituiti da baccelli glabri e dal colore verdastro a maturità mentre i fiori odorosi si colorano di giallo e sono raggruppati in racemi ascellari.

2.PROPRIETA’ TERAPEUTICHE

Sono proprio le sommità fiorite e le foglie ad essere ricche di sostanze attive; si ricordano flavonoidi quali quercetina, tannini, molecole terpeniche, saponine e soprattutto cumarine, la cui presenza ne determina le principali attività terapeutiche.

Nella medicina popolare il meliloto viene utilizzato come diuretico e digestivo sotto forma di infuso, ma anche per combattere il mal di testa e favorire l’addormentamento.

Tuttavia ad oggi non esistono studi che ne confermino l’attività sedativa.

Per la presenza di tannini il meliloto viene utilizzato a livello topico all’interno di formulazioni quali colliri e colluttori grazie al suo potere astringente.

Cosa significa potere astringente? I tannini riducono infatti la permeabilità delle membrane dei capillari agendo su proteine quali l’albumina, questo determina la formazione di una barriera protettiva superficiale sulle cellule che impedisce l’ingresso di sostanze irritanti e microrganismi patogeni.

L’uso  più comune e riconosciuto del meliloto è però da ascrivere alle proprietà antinfiammatorie, antiedemigene e alla sua azione vasoprotettiva; viene infatti utilizzato per trattare l’insufficienza venosa e linfatica e i disturbi ad esse associati, quali gonfiore, sensazione di gambe pesanti, cellulite, ritenzione idrica, oltre a emorroidi, vene varicose e flebiti.

3.MECCANISMO D’AZIONE

L’insufficienza venosa è una condizione patologica caratterizzata da un ritorno difficoltoso di sangue dalle estremità al cuore.

Questo determina una serie di sintomi tra i quali: caviglie gonfie, crampi, iperpigmentazione della pelle, senso di pesantezza delle gambe e prurito.

Nelle condizioni più severe porta a complicanze come ulcere cutanee, vene varicose, flebiti e cellulite batterica.

Il trattamento dell’insufficienza venosa avviene su più livelli, in prima battuta è consigliabile modificare le abitudini alimentari e lo stile di vita, aumentando l’attività fisica e seguendo una dieta bilanciata e sana; utilizzare calze elastiche a compressione che aiutano il ritorno venoso, applicare localmente creme con azione capillaroprotettiva ed evitare di rimanere per lunghi periodi in posizioni statiche.

In secondo luogo si procede ad un trattamento farmacologico nei casi più severi ricorrendo a anticoagulanti, profibrinolitici o flebotonici; altrimenti è possibile ricorrere a integratori su base naturale.

Ecco che entra in gioco il meliloto con la sua azione antinfiammatoria e antiedemigena.

Le cumarine presenti al suo interno hanno come effetto principale quello di drenaggio linfatico; inoltre sono responsabili della demolizione delle catecolamine, in particolare dell’adrenalina.

Le catecolamine sono ormoni circolanti  caratterizzati da proprietà vasocostrittive; inibendole si ha un miglioramento della capacità contrattile e del tono dei vasi sanguigni con conseguente aumento del ritorno venoso.

Le cumarine inoltre svolgono un’azione escina-simile diminuendo la permeabilità dei vasi e riducendo il gonfiore locale.

4.COME SI PRESENTA

I preparati a base di meliloto si ritrovano in commercio sottoforma di infuso, tintura madre, granuli omeopatici e compresse o capsule di estratto secco.

Esistono formulazioni topiche quali colliri, colluttori e creme, in associazione con altri estratti di piante e sostanze attive.

5.POSOLOGIA

Per il trattamento di insufficienza venosa e linfatica e dei sintomi associati,  si consiglia l’assunzione di una quantità di meliloto corrispondente a circa 3-30 mg titolati in cumarina al giorno.

Prima di assumere preparazioni contenenti meliloto è consigliabile consultare il parere del medico; in particolare in caso di co-somministrazione di farmaci anticoagulanti orali è preferibile non ricorrere all’utilizzo delle suddette specialità.

6.EFFETTI COLLATERALI

Tra gli effetti collaterali accertati riportiamo mal di testa, nausea, vomito, diarrea e irritazione gastrica, oltre a un possibile aumento dei livelli sanguigni degli enzimi epatici.

L’assunzione di integratori a base di meliloto è sconsigliata in caso di ipersensibilità a uno o più costituenti chimici del fitocomplesso; non deve essere assunto in gravidanza, allattamento e nei bambini al di sotto dei 10 anni di età.

Do you have a discount code?
Liquid error (snippets/cart-drawer line 228): product form must be given a product

What are you looking for?


Popular searches:  Viaprost  

Anomed® Sol Top 125ml

Someone just bought

Anomed® Sol Top 125ml

10 Minutes ago from Venice